nov 03

Vi rilancio un comunicato stampa che ci è pervenuto in redazione. Si tratta di una nuova App che, nelle intenzioni, dovrebbe offrire un interessante servizio per editori e lettori; sto parlando di Tablio.

Nel momento in cui vi scrivo non è ancora presente su App Store quindi non posso valutarla; in ogni caso ecco il testo del comunicato:

Roma, novembre 2010 – Si chiama Tablio, la biblioteca per Tablet, un’applicazione per iPad che permette di organizzare al meglio la propria libreria privata online e di gestire l’acquisto e la lettura di testi, anche specialistici e professionali, in vendita sui portali dedicati alla compravendita di libri. Il servizio, gratuito per i clienti del portale che abbiano scelto di utilizzarlo, è pensato per editori di e-book di piccole e grandi dimensioni: ha costi contenuti a fronte di prestazioni di alto livello, normalmente accessibili a prezzi molto più alti.

Messo recentemente a punto da 3WLab,  società italiana specializzata nello sviluppo di software per servizi in mobilità, Tablio è ora sul mercato nella sua versione per iPad. Di prossima pubblicazione sarà anche la versione per tablet  Android. L’applicazione gestisce sia l’acquisto sia la lettura dei volumi scelti grazie a funzionalità di ordinamento e di ricerca che permettono di archiviare e di ricercare i testi per titoli, autori o descrizione, o di verificare se all’interno del portale convenzionato vi siano altri libri di interesse per l’utilizzatore, associati a un determinato tema o scrittore.

Per quanto riguarda la lettura vera e propria, la soluzione fornisce il lettore pdf, che oltre a facilitare la visualizzazione e lo scorrimento delle pagine (è appositamente ideato per la modalità touch)  consente di cercare parole chiave o parti di testo all’interno di un libro, di selezionarne brani e aggiungere note a margine, di apporre segnalibri associati a commenti (come un post it), di fare ricerche su internet (Google o Wikipedia), oltre naturalmente a gestire funzioni più elementari come la visione dell’indice o il comando “vai a pagina”.

Insomma, funzionalità che normalmente sono associate a periferiche più potenti grazie a 3WLab sono oggi facilmente scaricabili su iPad  e fruibili in maniera intuitiva e veloce, rendendo l’utilizzo dell’e-book facile e piacevole come quello di un libro stampato. Se non di più.

Altri articoli correlati:

  1. iBookend: anche iPad va nella libreria
  2. Ecco una nuova rivista per iPad: YouTech
  3. Built Sleeve: nuova custodia per iPad
  4. A-Line Bag: borsa per iPad firmata Speck
  5. RibCage: nuova custodia by SwitchEasy

Lascia un commento